Notizie
Tutte le ultime notizie dalla delegazione regionale Puglia di Fondazione Italiana Sommelier

La Fondazione Italiana Sommelier Puglia al 4' Concorso Enologico Nazionale "Rosati d'Italia

21/09/2015
Fotografia
Sono 235 i campioni di vino rosato pervenuti da 176 cantine degustate a Bari, stappati e serviti dagli esperti della FIS (Fondazione Italiana Sommelier) alla quarta edizione del Concorso enologico nazionale dei vini rosati, promosso dall’assessorato alle Risorse agro-alimentari della Regione Puglia, in partenariato con Assoenologi, Accademia Italiana della Vite e del Vino, Unioncamere Puglia e autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole.

I vini di ben 16 Regioni e, come da previsioni, è la Puglia (regione organizzatrice e leader nazionale nella produzione di questa categoria di vino) a fare la parte del leone per numero di cantine ed etichette partecipanti; alle spalle della Puglia per numero di campioni Abruzzo, Veneto, Lombardia, Toscana ed Emilia Romagna. All’appello mancano solo le cantine di Friuli, Trentino, Liguria e Valle d’Aosta.

I rosati sono stati assaggiati da sei commissioni di valutazione composte ognuna da quattro esperti enologi e un giornalista enogastronomico che si sono cimentati in tre diverse sessioni di analisi sensoriale dei vini in gara. 

A dare il via alle selezioni anche il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha ricordato che «il vino si vende insieme al suo territorio e, infatti, il nostro impegno deve essere sempre quello di trasferire un’idea positiva del nostro habitat in cui si producono non solo prodotti integri ma si possa anche costruire con il marketing una percezione complessiva del prodotto e del suo territorio di origine, proprio come viene fatto attraverso il concorso dei vini rosati».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina